AMPIA PARTECIPAZIONE DI DONNE E CITTADINI AL CONVEGNO GESTITO DA SPI CGIL. Presenti anche i candidati sindaci alle prossime elezioni di Portoferraio

pubblicato domenica 12 maggio 2019 alle ore 18:50:12

Ampia la partecipazione di donne e cittadini, circa 100 i presenti, tra cui anche i candidati sindaci alle prossime elezioni comunali di Portoferraio, al convegno gestito dallo Spi Cgil dell'Elba, coordinato da Fabrizio Antonini della segreteria e svoltosi di recente alla Gran Guardia di piazza Cavour a Portoferraio. Anna Galli, storica dirigente della Cgil elbana ha aperto l'assemblea pubblica che le donne dello Spi hanno organizzato, unitamente alla segreteria di Franco Dari. Dopo i saluti di Maura Fratti e Alessandra Salvato si è svolta una interessante relazione della dottoressa Anna Garfagnini responsabile dell'assistenza sociale dell'Asl elbana, che ha esposto le problematiche che analizza ogni giorno nel suo ufficio e purtroppo il fenomeno dei maltrattamenti delle donne è un fenomeno piuttosto diffuso e sommerso. Ha invitato i futuri amministratori di Portoferraio a creare un centro di assistenza-accoglienza per chi ha subito violenze. Particolare attenzione dei presenti è stata riservata agli interventi dei 4 candidati sindaci che hanno parlato nell’ordine, Luigi Lanera, Angelo Zini, Simone Meloni e Paolo Di Tursi,  che hanno annunciato iniziative future sul tema, al fine di tutelare le donne. Si è espresso circa le problematiche del lavoro femminile all’Elba anche Manuel Anselmi della segreteria provinciale dello Spi Cgil e interessante è stato l'intervento della dottoressa Giulia Aragona che gestisce per due giorni alla settimana, lo sportello di ascolto del “Centro donna antiviolenza” in comune, per la cooperativa Arcobaleno di Follonica. Vibrante e applaudita la comunicazione sui diritti delle donne fatta dall’avvocato Francesca Palmieri, consulente della Cgil locale. E infine le conclusioni sono state affidate a Franca Taddei, della segreteria Provinciale dello Spi che ha espresso soddisfazione per il lavoro svolto dal collettivo femminile, proponendo future iniziative.

 

DA ELBANOTIZIE

E ANCHE ALTRE TESTATE LO HANNO PUBBLICATO

VEDERE IN FONDO A QUESTO SPAZIO I DETTAGLI DEL SERVIZIO ANTIVIOLENZA ELBANO 

 GALLERIA FOTOGRAFICA DI

GIULIANO FRANGINI

 

 

 

 

DA SINISTRA: FABRIZIO ANTONINI MODERATORE DELL'INCONTRO E MEMBRO DELLA SEGRETERIA DELLO SPI ELBANO, ANNA GALLI DIRETTIVO SPI CGIL ISOLANO, CHE HA INTRODOTTO E LA RELATRICE FRANCESCA PALMIERI AVVOCATO 

 

 

 

DR.A GIULIA ARAGONA RELATRICE DELLA COOP ARCOBALENO, ASSISTENTE SOCIALE CHE GESTISCE LO SPORTELLO ANTIVIOLENZA IN COMUNE A PORTOFERRAIO, D'INTESA CON LA DR.A GARFAGNINI DELL' ASL

 

 

 

L'INTERVENTO DI ALESSANDRA SALVATO SPI CGIL

 

 

 

INTERVENTO DI MAURA FRATTI DELLO SPI CGIL PROVINCIALE

 

 

 

 

IL CANDIDATO SINDACO LUIGI LANERA

"Complimenti al sindacato per questo incontro. Noi abbiamo in lista l'avvocato Brandi, esperta sul pianeta donna, che sarà ben lieta di portare avanti queste tematiche. Sono perlesso sul come riuscire a conivolgere sul bisogno di parità di diritti tra uomini e donne, i tanti immigrati musulmani che abbiamo sull'isola, la loro religione non lo prevede"

 

IL CANDIDATO SINDACO ANGELO ZINI

 “Se diventerò il primo cittadino creeremo un osservatorio permanente sui problemi della donna, al fine della sua tutela e per lavorare per accelerare la conquista reale della parità di diritti, in famiglia e sui luoghi di lavoro, per proteggere la donna in tutti i modi, grazie pure alle conquiste fatte fino ad oggi dal centro sinistra”

 

 

IL CANDIDATO SINDACO SIMONE MELONI

"Come futura amministrazione fin da subito costituiremo, insieme agli altri comuni elbani, ed alle associazioni di volontariato del territorio, un luogo di prima accoglienza per le persone o le famiglie vittime di violenza di genere. E promuoveremo progetti finalizzati all'affettività ed al rispetto, fin dalle scuole dell'infanzia".

 

 

 

IL CANDIDATO SINDACO PAOLO DI TURSI 

"Complimenti per questo convegno organizzato dal sindacato pensionati della Cgil. La violenza sulle donne è un problema che va di certo risolto nel terzo millennio e come amministrazione lo affronteremo. Purtroppo, essendo avvocato, so che il nostro sistema giuridico non è sempre in grado di dare risposte valide. Si dovranno fare leggi nuove piu' efficaci".

 

 

 

 

CIRCA 100 PRESENTI ALL'INCONTRO ALLA GRAN GUARDIA

   SUL TEMA DEI FENOMENI DI VIOLENZA SULLE DONNE

 

 

 

 

INTERVENTO DI MANUEL ANSELMI PER LA SEGRETERIA PROVINCIALE DELLA CGIL

 

 

 

 

TAVOLO ALLA SALA DELLA GRAN GUARDIA CON LE RELATRICI A DESTRA DR.A ANNA GARFAGNINI DELL'ASL

 

 

 

 

 LA DR.A ANNA GARFAGNINI DURANTE LA SUA RELAZIONE FATTA PROIETTANDO ANCHE DELLE SLIDE

 

 

 

 

ANTONINI E FRANCA TADDEI DELLO SPI CGIL PROVINCIALE

 

 

 

 

LE CONCLUSIONI DEL CONVEGNO SPI CGIL ELBA, A

FRANCA TADDEI

 

 

APPENDICE CHE VUOL FAR CAPIRE L'IMPORTANZA DEI SERVIZI ESISTENTI E QUINDI, SEPPURE E' DIFFICILE, LE DONNE DEVONO ESSERE AIUTATE  AD USCIRE DA SITUAZIONI NEGATIVE, TROVANDO IL CORAGGIO DI RIVOGLERSI AGLI ENTI DI ASSISTENZA, ANCHE AL PROPRIO MEDICO DI FAMIGLIA E IN CASI ESTREMI AL 112

 

I SERVIZI ANTIVIOLENZA ESISTENTI ALL'ELBA

 

Anna Garfagnini, Responsabile “Unità Funzionale Percorsi Assistenziali Sociali 4 Zona Distretto Elba” e del “Codice Rosa” ci ha detto. "La violenza nei confronti delle donne è un fenomeno più ampio ed esteso di quanto si possa immaginare- afferma la dottoressa- è una forma grave di violazione dei diritti umani che si perpetra prevalentemente in ambito domestico o comunque è commessa da parte di persone vicine alla vittima. La violenza rimane quasi sempre avvolta nel silenzio e nel sommerso. Un fenomeno molto complesso in quanto coinvolge diversi ambiti della vita della persona che subisce violenza: da quello sociale a quello relazionale,  a quello emotivo e   psicologico, a quello  sanitario. E' importante sostenere le donne nel superare il muro dell'isolamento. Se le donne vittime di violenza riescono a fare il primo passo per essere aiutate, possono essere "accompagnate"  ad  uscire dal circuito della violenza”. E' quindi auspicabile che le vittime contattino la dirigente del settore Garfagnini, nei giorni feriali chiamandola allo 0565926867. Ma esiste un altro servizio, messo in atto dall'Azienda Usl Toscana Nord Ovest - Zona Elba, per estendere la rete locale del "Codice Rosa". Infatti è stato aperto lo Sportello di Ascolto del Centro Donna Antiviolenza, presso il Comune di Portoferraio, al piano terra, aperto il lunedì dalle 10 alle 12 ed il Mercoledì dalle 15 alle 17. Ecco che basta chiamare lo 056549419 o scrivere al Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per avere aiuto da Giulia Aragona, assistente sociale della Cooperativa Arcobaleno di Follonica e altri specialisti. Al servizio gratuito si sono rivolte al momento solo quadro donne e si possono avere consulenze riservate con psicologiche o dei legali e le vittime di violenze poi, secondo i casi, vengono orientate ai servizi Asl. Esiste anche il numero nazionale antiviolenza 1522.

 

 

COSI' ELBAREPORT

 

http://www.elbareport.it/politica-istituzioni/item/35911-pianeta-donna-un-successo-lincontro-dello-spi-cgil-con-i-candidati-sindaci

 

E QUINEWS HA MESSO ANCHE LA FOTO GALLERY

 

https://www.quinewselba.it/portoferraio-pianeta-donna-convegno-molto-partecipato.htm

 

ALTRE FOTO DI SAMUEL SARDI CLICCATE SUL LINK

 

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10218429304591397&set=pcb.10218429362752851&type=3&theater

 

CHIUNQUE PUO' INTERVENIRE SUL TEMA

BASTA SCRIVERE  A Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. E INSERIREMO L'INTERVENTO

Pensionati CGIL dell'Elba - Via della Fonderia, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - C.F.: 91008290495 Copyright © 2011 All Rights Reserved.

Questo sito utilizza cookie utili a migliorare la consultazione delle nostre offerte.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento, acconsenti all’uso dei cookie.